Il mio primo incontro con il Carricante e i vitigni dell’Etna avvenne durante il corso per Sommelier. Il programma del secondo anno prevede lo studio dei vitigni e il territorio e ricordo la forte emozione che provai nella parte introduttiva della lezione. Daniela Scrobogna, eccellente docente del corso, nonché grande appassionata dei vini dell’Etna, introdusse la lezione a luci spente. Sulle note di “Dark side of the Moon” dei Pink Floyd, apparvero sullo schermo le immagini di un’eruzione dell’Etna. La potenza della natura e contemporaneamente il fascino di quei luoghi mi fecero capire che ci stavamo incamminando in un territorio unico, particolare e che i vitigni dell’Etna meritavano un discorso a parte. Fui conquistata da quel paesaggio e fu così che l’estate successiva decisi di organizzare un viaggio nella Sicilia dell’Etna, tra vitigni secolari di Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio e Carricante, coltivati a 800 mt. di altezza. Mi innamorai di quei luoghi, di quei vini, delle persone autentiche e degli agricoltori eroici che all’ombra del “Mungibeddu” producono vino da secoli.

Se il Nerello Mascalese e il Nerello Cappuccio sono i vini rossi che preferisco, il Carricante è senza dubbio uno dei vini bianchi che adoro.

Il vitigno è autoctono e costituisce la base principale dell’Etna Bianco Doc. Il terroir è straordinario, capace di produrre vini di grande raffinatezza, lo stesso Mario Soldati nel suo viaggio effettuato a metà degli anni ’60 “attraverso l’Italia alla ricerca del buon vino”, ne rimase affascinato. Inconsapevole, assaggiò un bianco prodotto da un’azienda vinicola a Milo, un paese alle pendici dell’Etna, a 750 mt. sul livello del mare e ne fu catturato.
Il paesaggio è caratterizzato da toni forti: terra scura, lava, roccia, vecchie vigne quasi tutte a piede franco. La forte escursione termica e la brezza marina donano ai vini profumi ed aromi intensi.

Il suo nome deriva dall’espressione siciliana “u carricanti”, che sottolinea l’abbondante produzione delle sue piante, capaci di riempire i carri d’uva.

È tradizionalmente coltivato secondo l’uso ad alberello, su suoli di sabbie vulcaniche ricche di minerali. In passato, il Carricante era spesso vinificato in uvaggio con altri vitigni coltivati sull’Etna, come il Catarratto, Minnella bianca e Inzolia. Oggi viene sempre più spesso vinificato in purezza e grazie alla sapienza degli enologi, le sue caratteristiche vengono esaltate al meglio, facendo dell’Etna Bianco DOC, un vino di gran classe.
Il vino si presenta di colore giallo paglierino pallido, con riflessi verdolini. Il profilo olfattivo è elegante, con delicati profumi di zagara e fresche note di frutta bianca, mela, agrumi e sfumature di anice. Al palato colpisce per una fresca acidità, con un buon corredo di aromi fruttati e una piacevole sapidità finale. È un vino di buona struttura e longevità, che si presta sia all’affinamento in acciaio, che ne esalta la freschezza e la fragranza, che al passaggio in legno, per privilegiarne le caratteristiche di complessità e morbidezza. A tavola si abbina perfettamente con la cucina tradizionale del territorio, come ad esempio il Macco di fave con finocchietto selvatico, al pesce spada, al pesce al cartoccio, al fritto di paranza, alle frittelline di neonata (piccoli pesci tipo i lattarini fatti in pastella e fritti), a carni bianche. Perfetto e seducente come aperitivo, servito ad una temperatura di servizio di 8°- 10°, regala emozioni ad ogni sorso.

  • Articoli
Sono Fulvia Maison (all’anagrafe Tiziana Fiorentini) Sommelier diplomata F.I.S. e cuoca per passione. Sono nata e vivo a Roma e nelle mie vene scorre anche un po’ di sangue partenopeo. Cucinare è il linguaggio attraverso il quale esprimo me stessa e le mie emozioni; la tavola, sin da bambina, ha rappresentato il luogo dove poter dialogare, ridere, scherzare, riflettere, emozionarsi, condividere e conoscersi…è proprio dalle mie radici familiari che nasce il mio trasporto nei confronti della ricerca e valorizzazione dei prodotti tipici, del rispetto del territorio, delle tradizioni e del vino….e chi mi conosce lo sa…. Amo viaggiare e spesso unisco le mie due passioni nei viaggi alla scoperta di ricette tipiche, di vitigni autoctoni e di eccellenze. Sono un’appassionata di tradizioni popolari, le feste e sagre paesane sono spesso le mie mete. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter viaggiare in giro per l’Italia, da Nord a Sud, alla ricerca del buon vino e del buon cibo , ripercorrendo le orme del grande “Mario Soldati” Mi piacerebbe condividere con voi, racconti legati ai vitigni , dei quali non mi limiterò a descriverne le caratteristiche tecniche, ma costruirò “addosso” un menù che ne esalti le caratteristiche, partendo dal terroir, con incursioni nella sua storia, nelle particolarità delle aree geografiche, nelle tipicità , nelle storie e aneddoti che legano nel tempo un territorio ai suoi vitigni. Pronti ad iniziare questo viaggio insieme?
  • I Liquori artigianali di “Passarella”

    Quanti di noi alla fine di buon pranzo o di una cena, propongono ai propri ospiti un bicchierino di liquore, come digestivo o semplicemente per chiudere piacevolmente il pasto? Credo tutti, anzi…

  • La romanità vera de Checco Er Carettiere

    Nel cuore di Trastevere, a pochissimi passi da Piazza Trilussa, in via Benedetta 10, c’è Checco Er Carettiere, il ristorante che da quasi 90 anni porta avanti la tradizione della cucina romana. La storia di Francesco Porcelli detto Checco e sua moglie Diomira inizia nel 1935…

  • FORMATICUM 2024

    Si è svolta a Roma, nei giorni 3 e 4 marzo 2024, presso la sede della Città dell’Altra Economia a Testaccio, la quinta edizione di Formaticum, il Festival che promuove e valorizza gli artigiani casari italiani…

  • L’olio extra vergine delle Nonne Molisane

    Tra chiacchiere e curiosità, con gli ospiti, emerse che, molti confondevano la Basilicata con il Molise e che di questa piccola regione dell’Italia centro meridionale, pochi ne conoscevano le bellezze storiche e naturali. Il Molise, infatti…

  • PANETTONE MAXIMO 2023

    In una calda atmosfera prenatalizia, l’evento Panettone Maximo 2023 ha coinvolto ben 42 pasticcerie e forni provenienti da diverse le regioni d’Italia, in gara per aggiudicarsi il premio per il miglior panettone artigianale classico e panettone artigianale al cioccolato…

  • Presentazione della Guida de “La Pecora Nera” – Roma – 2024

    Da oltre venti anni la guida enogastronomica de La Pecora Nera Editore è lo strumento attraverso il quale esperti del settore in forma anonima, come dei veri e propri clienti “che pagano il conto”, offrono uno spaccato autentico delle eccellenze del territorio…

  • I virtuosi della panna a Ripa Grande

    Martedì 19 settembre 2023, nella splendida location dei giardini di “Ripa Grande”, si è svolto l’evento più “pannoso” dell’anno. Protagonisti i Maestri Gelatieri Alessandro Giuffre’…

  • PIZZA WEEK ROMA EDITION

    Dal 10 al 14 LUGLIO 2023 Roma ha ospitato l’edizione di 50 Top Pizza, la guida dedicata alla pizza di qualità. Un evento diffuso in tutta la capitale che ha visto coinvolte piu’ di 40 pizzerie con iniziative rivolte alla Regina degli impasti lievitati…

  • ROMA HORTUS VINI

    Roma Hortus Vini 2023, è stata un’occasione speciale sia per esperti del settore, per gli appassionati e i numerosi turisti stranieri che hanno apprezzato dal tramonto sino a notte fonda, i vini in degustazione nella splendida…

  • Il Roero a Roma

    I vini del Roero esprimono tutto il fascino di un territorio, che vede ogni anno aumentare la presenza di turisti provenienti da tutto il mondo pronti a farsi ammaliare dalle dolci colline, dai borghi storici e…

  • L’importanza di chiamarsi olio extravergine di qualità

    L’olio extravergine di oliva è l’ingrediente fondamentale della cucina mediterranea, fa parte del nostro quotidiano, lo usiamo per condire, per cucinare, avendo sempre più la consapevolezza che portare in tavola un piatto realizzato con un olio extravergine italiano di qualità …

  • NEBBIOLO NEL CUORE

    Si è svolta a Roma nei giorni 14/15 gennaio 2023, presso l’Hotel Palatino, la IX edizione della manifestazione “Nebbiolo nel cuore” promossa da RISERVA GRANDE. L’evento…

  • “Il favoloso Mondo di Laura” Biscottificio artigianale in Roma

    Il favoloso “mondo di Laura” al secolo Laura Raccah, pasticcera, maître chocolatier e viaggiatrice. Il biscottificio artigianale si trova in via Tiburtina 263, l’ingresso è riconoscibile…

  • IL PISTACCHIO di RAFFADALI D.O.P.
  • Le terrazze al Colosseo – Il nuovo ristorante sui tetti di Roma

    Roma è Roma, bella, imponente, ricca di storia, ma vista dall’alto, magari da una bella terrazza a due passi dal Colosseo è ancora più affascinante…