Lunedi 22 maggio 2023, nella splendida cornice di Villa Miani a Roma, si è svolta la manifestazione del “Roero Day”, promossa e organizzata dal Consorzio Tutela Roero.

Il Consorzio nasce nel 2014 con lo scopo di tutelare, promuovere e valorizzare il territorio del Roero DOCG E Roero Arneis DOCG. Ha attualmente 250 iscritti fra produttori e viticoltori e circa 1200 ettari vitati della Denominazione Roero.

Alla manifestazione hanno partecipato 50 produttori con 300 vini in degustazione, 2 laboratori nei quali sono state proposte due verticali tra vecchie e nuove annate di Roero bianco e Roero Rosso.  Di notevole interesse è stata la mostra fotografica allestita nel Salone delle Feste, con scatti che ritraggono scorci e paesaggi del Roero, dichiarati dall’Unesco, Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Il territorio del Roero è costituito da 19 comuni della provincia di Cuneo collocati sulla riva sinistra del fiume Tanaro. La produzione del vino in questa zona è presente sin dall’antichità, costituendo una delle componenti principali della cultura e della vita contadina di questa area. Il Roero e Roero Arneis rappresentano pertanto un legame forte con il territorio. I vitigni autoctoni che danno vita ai vini tutelati dalla DOCG sono il Nebbiolo e l’Arneis. I vigneti dai quali vengono prodotti i vini della denominazione Roero, devono rispondere a una serie di requisiti come essere situati su terreni collinari – sono quindi esclusi i terreni di fondovalle, pianeggianti, umidi e non sufficiente soleggiati – a un’altitudine non superiore ai 400 metri s.l.m., su suoli di tipo argilloso, calcareo, sabbioso e con un’esposizione adatta ad assicurare un’idonea maturazione delle uve. Il suolo del Roero è in generale di tipo marnoso-arenario con prevalenza di arenarie, rocce sedimentarie di origine marina, piuttosto poveri di sostanza organica e ricchi di sali minerali. L’argilla e la sabbia rendono il terreno soffice e permeabile. La notevole pendenza su cui spesso si trovano i vigneti e le loro piccole dimensioni escludono la meccanizzazione delle operazioni di coltura della vite, impegnando i viticoltori ad eseguire manualmente la raccolta delle uve.

Il disciplinare stabilisce che la denominazione Roero è riservata ai vini rossi ottenuti dal 95% minimo di uve Nebbiolo e per il restante 5% da altre uve a bacca rossa coltivate nella regione, ma nella maggior parte dei casi il Roero DOCG è un Nebbiolo in purezza.

La denominazione Roero Arneis è invece riservata al vino bianco ottenuto da uve arneis, per un minimo del 95%. Possono inoltre concorrere, congiuntamente o disgiuntamente, le uve provenienti da vitigni a bacca bianca non aromatici idonei alla coltivazione nella Regione Piemonte fino a un massimo del 5%. Come nel caso del Roero, il Roero Arneis DOCG è solitamente un arneis in purezza.

La DOCG Roero prevede le seguenti tipologie:

Roero

Roero riserva

Roero Arneis

Roero Arneis riserva

Roero Arneis spumante

Il disciplinare stabilisce inoltre, che per avere l’appellativo di Roero DOCG, il vino deve avere un invecchiamento minimo di 20 mesi, di cui almeno 6 in botti di legno. Nel caso di Roero Riserva l’invecchiamento deve essere di almeno 32 mesi, di cui 6 in botti di legno.

Le caratteristiche olfattive e gustative del vino sono diverse a seconda dell’influenza del territorio nel quale vengono coltivati i vigneti, essendo esso contraddistinto da terre diversi. Ad esempio, i suoli prettamente di origine marina e sabbiosi, come quelli presenti nella zona del Roero, conferiscono al vino interessanti note aromatiche e tannini morbidi, dando quindi una maggiore bevibilità rispetto ai grandi vini rossi delle Langhe.

I vini del Roero esprimono tutto il fascino di un territorio, che vede ogni anno aumentare la presenza di turisti provenienti da tutto il mondo pronti a farsi ammaliare dalle dolci colline, dai borghi storici e deliziare il palato dalle eccellenze enogastronomiche.

  • Articoli
Sono Fulvia Maison (all’anagrafe Tiziana Fiorentini) Sommelier diplomata F.I.S. e cuoca per passione. Sono nata e vivo a Roma e nelle mie vene scorre anche un po’ di sangue partenopeo. Cucinare è il linguaggio attraverso il quale esprimo me stessa e le mie emozioni; la tavola, sin da bambina, ha rappresentato il luogo dove poter dialogare, ridere, scherzare, riflettere, emozionarsi, condividere e conoscersi…è proprio dalle mie radici familiari che nasce il mio trasporto nei confronti della ricerca e valorizzazione dei prodotti tipici, del rispetto del territorio, delle tradizioni e del vino….e chi mi conosce lo sa…. Amo viaggiare e spesso unisco le mie due passioni nei viaggi alla scoperta di ricette tipiche, di vitigni autoctoni e di eccellenze. Sono un’appassionata di tradizioni popolari, le feste e sagre paesane sono spesso le mie mete. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter viaggiare in giro per l’Italia, da Nord a Sud, alla ricerca del buon vino e del buon cibo , ripercorrendo le orme del grande “Mario Soldati” Mi piacerebbe condividere con voi, racconti legati ai vitigni , dei quali non mi limiterò a descriverne le caratteristiche tecniche, ma costruirò “addosso” un menù che ne esalti le caratteristiche, partendo dal terroir, con incursioni nella sua storia, nelle particolarità delle aree geografiche, nelle tipicità , nelle storie e aneddoti che legano nel tempo un territorio ai suoi vitigni. Pronti ad iniziare questo viaggio insieme?
  • I virtuosi della panna a Ripa Grande

    Martedì 19 settembre 2023, nella splendida location dei giardini di “Ripa Grande”, si è svolto l’evento più “pannoso” dell’anno. Protagonisti i Maestri Gelatieri Alessandro Giuffre’…

  • PIZZA WEEK ROMA EDITION

    Dal 10 al 14 LUGLIO 2023 Roma ha ospitato l’edizione di 50 Top Pizza, la guida dedicata alla pizza di qualità. Un evento diffuso in tutta la capitale che ha visto coinvolte piu’ di 40 pizzerie con iniziative rivolte alla Regina degli impasti lievitati…

  • ROMA HORTUS VINI

    Roma Hortus Vini 2023, è stata un’occasione speciale sia per esperti del settore, per gli appassionati e i numerosi turisti stranieri che hanno apprezzato dal tramonto sino a notte fonda, i vini in degustazione nella splendida…

  • Il Roero a Roma

    I vini del Roero esprimono tutto il fascino di un territorio, che vede ogni anno aumentare la presenza di turisti provenienti da tutto il mondo pronti a farsi ammaliare dalle dolci colline, dai borghi storici e…

  • L’importanza di chiamarsi olio extravergine di qualità

    L’olio extravergine di oliva è l’ingrediente fondamentale della cucina mediterranea, fa parte del nostro quotidiano, lo usiamo per condire, per cucinare, avendo sempre più la consapevolezza che portare in tavola un piatto realizzato con un olio extravergine italiano di qualità …

  • NEBBIOLO NEL CUORE

    Si è svolta a Roma nei giorni 14/15 gennaio 2023, presso l’Hotel Palatino, la IX edizione della manifestazione “Nebbiolo nel cuore” promossa da RISERVA GRANDE. L’evento…

  • “Il favoloso Mondo di Laura” Biscottificio artigianale in Roma

    Il favoloso “mondo di Laura” al secolo Laura Raccah, pasticcera, maître chocolatier e viaggiatrice. Il biscottificio artigianale si trova in via Tiburtina 263, l’ingresso è riconoscibile…

  • IL PISTACCHIO di RAFFADALI D.O.P.
  • Le terrazze al Colosseo – Il nuovo ristorante sui tetti di Roma

    Roma è Roma, bella, imponente, ricca di storia, ma vista dall’alto, magari da una bella terrazza a due passi dal Colosseo è ancora più affascinante…

  • L’alta pasticceria per la ricerca scientifica

    Sabato 18 giugno 2022 nello splendido sito della Sala delle Belle Arti del Rome Cavalieri A Waldorf Astoria Hotel, si è svolto un evento a sostegno dell’Associazione Incontinenza Fecale Italia ONLUS fondata dal Prof. Carlo Ratto…

  • Spring Beer Festival 2022

    Dal 19 al 22 maggio 2022, si è svolto lo Spring Beer Festival, il grande evento ad ingresso gratuito dedicato alle birre artigianali organizzato da Maulbeere Birreria e da Arrosticini Tornese…

  • FORMATICUM 2022

    Formaticum, la mostra mercato di rarità casearie italiane “Formaticum” in partnership con la Pecora Nera Editore e Vincenzo Mancino, assaggiatore ONAF…

  • I GRANI ANTICHI SICILIANI

    “Sono Gaetano Di Carlo, Agricoltore o meglio Cerealicoltore” in Corleone – Palermo – Sicilia, eh sì …l’argomento di cui parleremo riguarda i grani antichi siciliani che costituiscono un patrimonio prezioso del territorio siciliano…

  • PASTALIVE – a Roma la presentazione del primo progetto di pasta con grano duro coltivato senza aratura.

    Si è svolta presso la splendida cornice dell’Aranciera dell’Orto Botanico la conferenza stampa riguardante la presentazione del progetto PASTALIVE, rivolto alla preservazione e alla valorizzazione del suolo agrario…

  • Racconti di famiglia di una Festa della Donna di qualche tempo fa…con qualche suggerimento culinario!

    Non scriverò di conquiste sociali, economiche e politiche delle donne e ne parlerò di discriminazioni e violenze fisiche e psicologiche di cui le Donne ancora oggi, sono oggetto in tutto il mondo. Racconterò della giornata della “Festa della Donna” di un po’ di anni fa…