Avreste mai immaginato di trovare al crocevia di tre quartieri romani Portonaccio, Piazza Bologna e San Lorenzo, nell’ex area artigianale di Via Tiburtina, un biscottificio? Quello di cui vi parlerò è il favoloso “mondo di Laura” al secolo Laura Raccah, pasticcera, maître chocolatier e viaggiatrice. Il biscottificio artigianale si trova in via Tiburtina 263, l’ingresso è riconoscibile dai disegni colorati che interrompono il grigio dei muri.  Aprendo la porta si entra nel laboratorio e improvvisamente si lasciano   alle spalle i rumori della città e ci si ritrova in una atmosfera magica, calda accogliente, colorata, profumata, che ti riporta all’infanzia. Se passate da quelle parti e siete catturati dal profumo dei biscotti, fermatevi e aspettate anche se la porta è chiusa, vuol dire che stanno sfornando biscotti!  Le stigliature sono semplici, sugli scaffali scatole di metallo english style, deliziose mug colorate e barattoli in vetro con i fragranti biscotti di Laura.  La curiosità ha spinto Laura, a conoscere il mondo, a confrontarsi con culture diverse per poi ritornare e mettere in pratica quanto aveva appreso, unendo la conoscenza acquisita alla passione.  I biscotti artigianali nascono per soddisfare l’esigenza di coloro, che al bar preferiscono un biscotto al cornetto. Laura ha cominciato timidamente con i suoi biscotti proponendoli nei bar del centro, nelle torrefazioni sino ad arrivare alle grandi distribuzioni come EATALY.

In 12 anni di attività, Laura ha raggiunto traguardi strabilianti: attualmente la produzione giornaliera dei famosi biscotti si aggira intorno ai 500 kili e di n. 1200 pezzi di biscotti decorati, riuscendo ad esportare i suoi prodotti, anche in quei Paesi in cui la cultura dei biscotti è radicata come Londra e New York, arrivando sino in Israele e in Corea del Sud.

I biscotti artigianali del “Mondo di Laura” si dividono in tre categorie: quelli ai cereali, al cioccolato e alle spezie. Poi ci sono i “Maxi”, biscottoni come i cookies confezionati e venduti singolarmente e i decorati che seguono l’andamento delle feste, attualmente trovandoci in periodo prenatalizio, gli “omini di pan zenzero” e dei carinissimi cuori rossi di “Buon Natale” sono i più richiesti.

Il packaging è delizioso, ci sono scatole di latte inglesi di ogni forma e decoro pronte per essere riempite e donate per Natale, con i COCCOLA-MI biscotto con avena, sesamo, miele e uvetta, oppure dai PEPY-TA il primo biscotto al cioccolato fondente e sale rosa di Himalaya ad essere stato realizzato da Laura, o dai CANDY-SPICE con zenzero e cannella, oppure da GHILTY (i miei preferiti!) al cioccolato fondente e arancia siciliana candita, “colpevoli” di essere così buoni.

I biscotti del “Mondo di Laura” sono realizzati senza l’aggiunta di latte o grassi animali secondo le regole della Kasherut. Il burro di cocco e burro di cacao sono tra gli ingredienti usati per renderli fragranti. Essi sono digeribili e leggeri ed esiste anche la versione vegana.

Per Natale non possono mancare sotto l’albero i biscotti artigianali del “Mondo di Laura”.

 

            Il Mondo di Laura

            via Tiburtina 263 (nei pressi di Piazzale delle Province)

            Tel. 065880966

           dal lun. al giov. dalle 8:30 alle 17:00

           ven. dalle 8:30 alle 15:30

  • Articoli
Sono Fulvia Maison (all’anagrafe Tiziana Fiorentini) Sommelier diplomata F.I.S. e cuoca per passione. Sono nata e vivo a Roma e nelle mie vene scorre anche un po’ di sangue partenopeo. Cucinare è il linguaggio attraverso il quale esprimo me stessa e le mie emozioni; la tavola, sin da bambina, ha rappresentato il luogo dove poter dialogare, ridere, scherzare, riflettere, emozionarsi, condividere e conoscersi…è proprio dalle mie radici familiari che nasce il mio trasporto nei confronti della ricerca e valorizzazione dei prodotti tipici, del rispetto del territorio, delle tradizioni e del vino….e chi mi conosce lo sa…. Amo viaggiare e spesso unisco le mie due passioni nei viaggi alla scoperta di ricette tipiche, di vitigni autoctoni e di eccellenze. Sono un’appassionata di tradizioni popolari, le feste e sagre paesane sono spesso le mie mete. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter viaggiare in giro per l’Italia, da Nord a Sud, alla ricerca del buon vino e del buon cibo , ripercorrendo le orme del grande “Mario Soldati” Mi piacerebbe condividere con voi, racconti legati ai vitigni , dei quali non mi limiterò a descriverne le caratteristiche tecniche, ma costruirò “addosso” un menù che ne esalti le caratteristiche, partendo dal terroir, con incursioni nella sua storia, nelle particolarità delle aree geografiche, nelle tipicità , nelle storie e aneddoti che legano nel tempo un territorio ai suoi vitigni. Pronti ad iniziare questo viaggio insieme?
  • NEBBIOLO NEL CUORE

    Si è svolta a Roma nei giorni 14/15 gennaio 2023, presso l’Hotel Palatino, la IX edizione della manifestazione “Nebbiolo nel cuore” promossa da RISERVA GRANDE. L’evento…

  • “Il favoloso Mondo di Laura” Biscottificio artigianale in Roma

    Il favoloso “mondo di Laura” al secolo Laura Raccah, pasticcera, maître chocolatier e viaggiatrice. Il biscottificio artigianale si trova in via Tiburtina 263, l’ingresso è riconoscibile…

  • IL PISTACCHIO di RAFFADALI D.O.P.
  • Le terrazze al Colosseo – Il nuovo ristorante sui tetti di Roma

    Roma è Roma, bella, imponente, ricca di storia, ma vista dall’alto, magari da una bella terrazza a due passi dal Colosseo è ancora più affascinante…

  • L’alta pasticceria per la ricerca scientifica

    Sabato 18 giugno 2022 nello splendido sito della Sala delle Belle Arti del Rome Cavalieri A Waldorf Astoria Hotel, si è svolto un evento a sostegno dell’Associazione Incontinenza Fecale Italia ONLUS fondata dal Prof. Carlo Ratto…

  • Spring Beer Festival 2022

    Dal 19 al 22 maggio 2022, si è svolto lo Spring Beer Festival, il grande evento ad ingresso gratuito dedicato alle birre artigianali organizzato da Maulbeere Birreria e da Arrosticini Tornese…

  • FORMATICUM 2022

    Formaticum, la mostra mercato di rarità casearie italiane “Formaticum” in partnership con la Pecora Nera Editore e Vincenzo Mancino, assaggiatore ONAF…

  • I GRANI ANTICHI SICILIANI

    “Sono Gaetano Di Carlo, Agricoltore o meglio Cerealicoltore” in Corleone – Palermo – Sicilia, eh sì …l’argomento di cui parleremo riguarda i grani antichi siciliani che costituiscono un patrimonio prezioso del territorio siciliano…

  • PASTALIVE – a Roma la presentazione del primo progetto di pasta con grano duro coltivato senza aratura.

    Si è svolta presso la splendida cornice dell’Aranciera dell’Orto Botanico la conferenza stampa riguardante la presentazione del progetto PASTALIVE, rivolto alla preservazione e alla valorizzazione del suolo agrario…

  • Racconti di famiglia di una Festa della Donna di qualche tempo fa…con qualche suggerimento culinario!

    Non scriverò di conquiste sociali, economiche e politiche delle donne e ne parlerò di discriminazioni e violenze fisiche e psicologiche di cui le Donne ancora oggi, sono oggetto in tutto il mondo. Racconterò della giornata della “Festa della Donna” di un po’ di anni fa…

  • A Vetralla le pecore parlano francese

    Davide Paolacci e Beatrice Di Fazio, producono formaggi e ricotta d’eccellenza da latte di pecore di razza Lacaune, una razza di ovini francesi originaria delle colline di Lacaune, nel Sud-Est della Francia, famosa per la produzione del formaggio erborinato Roquefort…

  • ATINA DOC – I VINI DELLA TERRA DI SATURNO

    La leggenda vuole che Saturno, divinità delle sementi e della coltivazione della vite, cacciato dall’Olimpo da Giove, si sia rifugiato in questa parte della Ciociaria, fondando le cinque “città saturniane” di Atina, Alatri, Anagni, Arpino e Antino…

  • A VINOFORUM 2021 PULIZIA, SANIFICAZIONE E RISPARMIO ENERGETICO

    Si è tenuta domenica 12 settembre 2021 alle ore 21.00 presso l’area Mix&Spirts Hospitality di Vinoforum a Roma, una Masterclass rivolta ad esperti e addetti ai lavori del settore della ristorazione…

  • La minestra calda che “rinfresca”

    È possibile proporre con le temperature alte del periodo estivo una minestra calda? Soprattutto se la minestra di cui vi parlerò fa parte della tradizione culinaria palermitana, dove il caldo isolano estivo fa aumentare i termometri sino ai 40°…

  • Il Riso della Piana di Sibari

    Sì, avete letto bene, il riso calabrese della Piana di Sibari…