Qualcuno li definisce i veri spaghetti alla Bolognese, altri li associano al ricordo di vigilie di Natale, più povere ma profondamente sentite. In ogni caso gli spaghetti con il tonno sono gli unici presenti dall’inizio del secolo sulle tavole bolognesi, soprattutto nei giorni di magro, decretati dai calendari ecclesiastici. Al pari di una trentina di altre, dal 14 dicembre la gustosa preparazione è attestata come ricetta tradizionale della cucina bolognese, avendo superato il severo regolamento procedurale dell’Accademia Italiana della Cucina e della Camera di Commercio.

La registrazione con atto notarile, curata dalla Delegazione di Bologna dell’Accademia Italiana delle Cucina è stata l’occasione per ridare lustro e fama a un piatto che annovera molti estimatori tra buongustai e chef in Italia e all’estero e che è oggi assunta a simbolo della autentica bolognesità contro improbabili contaminazioni culinarie di provenienza straniera.

La cerimonia di deposito è avvenuta venerdì 14 dicembre 2018, nella Sala del Gonfalone della Camera di Commercio (Piazza della Mercanzia 4 – Bologna).